Tu dunque cingiti i fianchi, e alzati, e parla loro tutto ciò che ti comando: non ti sconcertare di fronte ai loro volti, o ti confonderò davanti a loro. Geremia, 1:17 (t. KJV)
Non è la mia parola come un fuoco? dice il Signore; e come un martello che rompe la roccia a pezzi? Geremia 23:29 (t. KJV)

Monday, May 21, 2018

"Giustizia Sociale" [articolo CMI]

L'ossessione per la giustizia sociale oggi, la fanatica ricerca di appianare ogni forma di diseguaglianza, ingiustizia, prevaricazione, è direttamente proporzionale proprio alla presenza di ingiustizia . Più che un tentativo di cancellarla, si tratta di un colossale occulto esorcismo religioso, con cui si cerca di convincere se stessi ed il prossimo che questo mondo non è condannato dal peccato, e che la sofferenza ed il male sono causati da "mancanza di conoscenza". Questo è l'effetto dell'Evoluzionismo in campo morale e collettivo. Qualsiasi farneticazione va bene, basta solo allontanare dalla propria coscienza il fatto che siamo condannati assieme ad Adamo ed Eva all'Inferno e che nessuno nostro sforzo ci può liberare da esso, nessuna religione, nè Confucio, Budda, Maometto, Darwin, Marx, ecc. Solo l'accettazione del sacrificio del Figlio.

"......Immagina una squadra di volontari appassionati che agisce con urgenza per aiutare le persone che soffrono di una devastante pestilenza. Portano cibo, acqua e forniture mediche. Lavorano fino all'esaurimento, e ovviamente si preoccupano profondamente delle persone colpite. Il problema a loro sconosciuto, è che [anch'essi] sono portatori della stessa malattia che cercano di curare. I loro sforzi per combatterla lo diffonderanno ulteriormente. Ed è solo una questione di tempo finché anche loro non soccombano all'epidemia.


La "giustizia sociale" sembra dominare le notizie, una guerra condotta a nome di donne, minoranze, persone con differenti orientamenti sessuali e altri gruppi che si ritiene siano privati ​​dei diritti. Vi è un crescente panico per garantire che nessuno si offenda e tutti ottengono le stesse possibilità, o meglio ancora, un risultato uguale. Anche se la maggioranza applaude questo importante sforzo per cambiare la cultura, qualsiasi incapacità di cambiare mente viene rapidamente attribuita al sessismo, al razzismo e a qualsiasi fobia possa essere applicabile. E quando un povero imprenditore del Midwest è invariabilmente incapace di una perfetta "tolleranza" (ovunque la linea si svolga quel particolare martedì), viene ritualmente distrutto dalla plebaglia online che cerca di distruggere i suoi affari e ogni speranza futura che abbia mai avuto di guadagnarsi da vivere.
Ma queste persone che si affrettano a condannare colui che non è adeguatamente illuminato, hanno i loro punti ciechi. Quel panettiere aggredito le cui convinzioni religiose gli impediscono di cuocere quella torta è un piccolo imprenditore che cerca di provvedere alla sua famiglia e contribuire alla sua comunità - con il suo insieme di privazioni dei diritti civili. Tutti sono vittime se riesci a scavare abbastanza a fondo. Ma questo ignora il problema fondamentale. 

PeccatoUn problema fondamentale del movimento per la giustizia sociale è che non ha una coerente dottrina di moralità. Certamente costoro credono in tutti i tipi di peccati, che  normalmente finiscono in -fobia, ma non hanno standard oggettivi per definire ciò che si qualifica come peccato.Al contrario, la Bibbia ci fornisce un resoconto dell'origine del peccato e di come esso influenza gli esseri umani, dagli individui alle società. Da quando i nostri primi genitori si sono ribellati a Dio, ogni persona è stata infettata dal peccato. Il problema è che non possiamo scegliere come il peccato entra in gioco. Le sue conseguenze vanno più in profondità di quanto possiamo percepire. Non è solo ciò che facciamo, è ciò che siamo. Colpisce il nostro modo di pensare, le nostre azioni e le nostre relazioni con gli altri. Il risultato è che anche le nostre azioni più "altruiste" si tingono di interesse personale. Le nostre migliori preghiere sono contaminate dall'idolatria, cioè il desiderio di qualcos'altro al di sopra di Dio......

Contnua la lettura del resto dell'articolo su:


Portatori che cercano di eliminare la piagadi Lita CosnerPubblicato: 22 maggio 2018 (GMT + 10)
https://creation.com/plague
---------------------

Sunday, May 6, 2018

L'autore del blog (da battistindipendentitrieste.com)

https://www.battistindipendentitrieste.com/chi-e-l-autore-del-sito

Edoardo Roncelli, io sono l'autore del sito web Battisti Indipendenti di Trieste. Sono nato a Trieste nel 1963, dove vivo tutt'ora.

Ben presto nella mia adolescenza divenni ateo, Cristianofobo ed evoluzionista, soprattutto grazie ai misfatti storici della chiesa Cattolico Romana, misfatti usati ad arte dagli atei e dagli evoluzionisti come un falso motivo per attaccare la Bibbia quale testo proveniente da Dio. Vissuto in un ambiente familiare secolare e, in seguito negli anni della maturazione, senza nessuna voce che esponesse la verità della parola di Dio come limpidamente appare nella Bibbia, mi trovai completamente indifeso nelle prime esperienze adolescenziali quali possono esistere in una società, quella tipica Triestina, dove la contrapposizione ideologica e nazionalistica impone invisibili ma pesanti pedaggi ai singoli, oneri molto difficili da rifiutare e da liberarsene, se privi della conoscenza di e fede in Dio. Tali pedaggi consistono nell'obbedienza ad una fede comunitaria occulta che esprime disprezzo verso tutto ciò che non entra nei canoni di una certa "convivialità popolare" locale, fede comunitaria che può essere accesa di forti toni nazionalistici ma benissimo anche di passioni ideologiche opposte. Una forma di bullismo sanguigno a Trieste è spesso considerato parte integrante della identità 'etnica' locale e spesso viene innalzato a segno dell'accettazione sociale. Accompagnato da un'istintiva aggressione verso ogni forma di compassione ed empatia per i sentimenti del prossimo, venera il materialismo e si dedica con passione ad una crociata ideologica contro ciò che cerca di emanciparsi dalla bruta materialità della vita.


3 Perché il tempo passato della nostra vita può bastarci ad aver operato la volontà dei gentili, quando camminavamo nella lascivia, lussuria, eccessi di vino, baldorie, banchetti e idolatrie abominevoli 4 In cui pensano che sia strano che tu non corra con loro allo stesso eccesso di sfrenatezza, parlando male di te. 1 Pietro, 4:3-4, trad. KJV


Il disprezzo dell'autorità è un immediata conseguenza di tale filosofia atea e materialista. Immerso in una profonda ignoranza gonfiata da pregiudizi sulla Scrittura, mi attaccai esistenzialmente alla filosofia di vita basata sui valori anti-Cristiani che dettano legge ad una buona parte della comunità locale e ben presto mi ritrovai a riversare regolarmente tutte le accuse per i misfatti della religione su qualsiasi denominazione che avesse attaccata l'etichetta "Cristiano", non importa quanto esponesse in sincerità ed onestà la verità di Dio contenuta nella Bibbia:

 12 Ma questi, come brute bestie naturali, fatte per essere prese e distrutte, parlano male delle cose che non comprendono; e periranno completamente nella loro stessa corruzione; 2 Pietro, 2:12, trad. KJV

 La ribellione a Dio non ci mise molto a trasformarsi in un profondo disagio post-adolescenziale che mi spinse a seguire le mode più estreme della ribellione giovanile, in particolare nel campo musicale e politico dell'anarchia e del movimento punk dei primi anni ottanta. Per diversi anni fui preda di un'occulta religione che esaltava l'ego e lo usava come arma per negare ogni forma di benedizione di Dio agli umani: la ribellione ad ogni forma di autorità divenne una fede. Anarchia e statolatria sono due facce della stessa medaglia religiosa, in cui la mia vita spirituale rimase imprigionata per ventanni:


10 Ma soprattutto quelli che camminano secondo la carne nella concupiscenza dell'impurità e disprezzano il governo. Presuntuosi sono, ostinati, non hanno paura di parlare male delle dignità. 2 Pietro, 2:10, trad. KJV

 Tale vita di completa separazione ed opposizione a Dio tenne la mia anima per tre decenni nell'oscurità, dettandone le scelte anche dopo, quando, nei primi anni novanta, smisi di frequentarte regolarmente il movimento punk e quello più generale della contestazione giovanile dei "centri sociali".

​*   *   *

Verso la fine degli anni novanta, una volta rottamato il giovanilismo contestatario degli anni precedenti, esso fu riciclato sotto l'apparenza di un vago interesse intellettuale per la radicalità di sinistra. Continuando sull'onda del decennio precedente, il mio odio anti-Americano ed anti-Israeliano le cui radici risalivano agli anni del punk e dei centri sociali, furono fatti esplodere in tutto il loro furore dall'attacco alle Torri Gemelle, trasformandomi in un estremista di destra dalle simpatie Naziste e dal livore anti-Semita. Il cambiamento andò così. Mi ricordo ancora molto chiaramente l'effetto sulla mia anima della martellante propaganda anti-Israeliana che nel mondo, dalla sinistra alla destra radicale, eruttò in relazione alla famosa "passeggiata di Sharon" sulla spianata delle moschee nel 2001. Un'altro schock fu la visione del sangue per i pestaggi al G8 di Genova. Dopo essere stato per un mese ben lavorato nel cuore dall'odio anti-Israeliano, le seguenti macerie delle Torri Gemelle si mescolarono rapidamente con quelle dei valori "rivoluzionari" del mio precedente periodo di vita di circa quasi venti anni. La ribellione a Dio, che precedentemente esprimevo nella ribellione contro la divisione in classi del mondo e contro l'autorità dello stato, ora prese di nuovo forza, esprimendosi contro il popolo di Dio, Israele e cibandosi delle scorie pagane, occultiste e sataniste dell'ideologia Nazista. Satana organizzò degli incontri in cui venni in contatto con ambienti culturali della destra radicale e nostalgica che rafforzarono nel mio cuore il rifiuto fanatico della Bibbia ed incrementarono una incredulità astiosa verso Dio. Satana agisce soltanto se Dio gli permette di agire, perche' soltanto Dio puo' trasformare un male nel bene ed usare il male per ammonire,  testare, ed educare:

​Tu non darai scolto alle parole di quel profeta o di quel sognatore dei sogni, perché il Signore Dio tuo ti mette alla prova, per sapere se ami il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima. Deuteronomio, 13:3, trad. KJV.

 In verità le scelte che noi facciamo le facciamo in base alla nostra libera volontà, perchè noi siamo stati dotati da Dio del libero arbitrio. Egli ci ha fatto a Sua immagine, perciò noi siamo un'immagine (infinitamente imperfetta) del Suo libero arbitrio:


"Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo il quale è in voi, che avete da Dio e non è vostro?". 1 Corinzi 6:15 , trad. KJV.


Il nostro corpo diventa il tempio di Dio quando rinasciamo di nuovo nella fede che il sacrificio di Gesù ci ha strappato dalla morte e dato la vita eterna. Noi però non siamo degli automi ed anche quando provavamo piacere a mantenere il nostro corpo nella lussuria della sporcizia e malvagità spirituale avevamo la libera volontà per decidere o meno se continuare a mantenere Dio via dai nostri corpi. Seppellendo le nostre vita passate con Gesù sulla croce, abbiamo liberamente accettato che la nostra volontà è la Sua. Come il resto dell'umanità, anch'io non avevo scuse. Il disprezzo con cui rifiutavo la semplicità e facilità della Salvazione eterna (Imperocchè, chiunque avrà invocato il nome del Signore, sarà salvato. Romani, 10:13, GDB), era ipocritamente proporzionale alla mia compiaciuta accettazione della facile e spontanea servitudine del peccato.


Il mio odio verso Dio è stato, certo, facilitato dall'ambiente spirituale Triestino dove la Bibbia è tenuta in gran disprezzo, ma ciò non toglie che siamo noi singoli individui ad avere il potere e la capacità finale di decidere se tenerla in considerazione o meno. Quanto più Dio mi spingeva verso di lui, facendo crollare le precedenti certezze ideologiche e religiose sulla vita e sul mondo, tanto più mi ribellavo apertamente a lui. La mia adesione al negazionismo dell'Olocausto limpidamente dimostra proprio i miei disperati tentativi di negare la mano di Dio nella direzione che la mia vita stava prendendo. Negare che milioni di Ebrei furono sterminati dal Nazismo nella Seconda Guerra Mondiale, è una maniera per negare che la immediatamente successiva rinascita di Israele, diciannove secoli dopo la distruzione del tempio, è una prova dell'esistenza di Dio e, soprattutto, che Dio non è un essere impersonale o indifferente alle cose di questo mondo. All'opposto, nessuna nazione e nessun uomo può opporsi al Suo volere:

​Vedi ora che io, proprio io, sono colui, e non c'è dio con me: io uccido, e faccio vivere; io ferisco e guarisco: non c'è nessuno che possa liberarsi dalla mia mano. Deuteronomio, 32:39, trad. KJV

*   *   *
 Nonostante l'ambiente spirituale ed ideologico particolarmente ostile verso la tradizione biblica, Dio mi diede la forza ad uscirne. Ma l'uscita dal negazionismo da sola, non fu sufficiente. Qualunque buona azione, se la vita di Gesù è assente da noi, è soltanto uno straccio che copre i nostri peccati. Non credevo più che "le camere a gas erano una finzione", ma continuavo ancora a pretendere di salvarmi ed auto-giustificarmi con le mie stesse mani rifiutando Gesù:

 Ma siamo tutti come una cosa impura, e tutte le nostre rettitudini sono come sudici stracci; e tutti noi svaniamo come una foglia; e le nostre iniquità, come il vento, ci hanno portato via. Isaia 64:6, trad. KJV


Buttato il negazionismo dalla porta principale della mia vita pubblica, continuavo a conservarlo nella sua originale motivazione che ne costituisce la causa ed il fine, il negazionismo Biblicoincarnato nell'avversione per la Bibbia e l'astio verso Israele. Cercai perciò di lavarli e profumarli con un nuovo sapone ipocrita, al fine di ripulire gli utlimi rimasugli del negazionismo Olocaustico, il sapone del cospirazionismo ideologico e religioso: società segrete, forze occulte non ben definite, "rivelazioni clamorose" di misteri storici, il tutto condito abbondantemente con tanti Alieni, UFO, ed "esseri da altre dimensioni".


Poiché, sebbene tu ti lavi con il nitro e ti prenda molto sapone, tuttavia la tua iniquità è segnata dinanzi a me, dice il Signore, l'Eterno. Geremia 2:22, trad. KJV

 Cercavo di acquistare tutti i libri di David Icke ed ero un caldo propagandista della tesi della tradizione Biblica quale un "prodotto travestito del paganesimo" se non proprio un "inganno" creato da "forze extraterrestri". Insomma, non l'ammettevo, ma continuavo a seguire una religione per la quale avevo fede nell'esistenza degli "Alieni", dei "Rettiliani", della setta degli "Illuminati". Dopo aver rottamato il negazionismo Olocaustico, rimisi di nuovo gli Ebrei al centro del mio odio, deliziandomi nella calunnia contro di loro, senza però nominarli direttamente ma usando il magico cognome "Rotshild", educato da un esercito di siti Internet. Credevo che Gesù fosse soltanto il frutto di una finzione e fosse stato creato dalla figura del dio Mitra (mentre in verità non lo sapevo che era invece Mitra ad essere soltanto una brutta copia della figura di Gesù!). Ma molto presto l'ossessione anti-Ebraica delle tesi cospirazioniste, che vogliono a tutti i costi legare figure Ebraiche dietro importanti eventi mondiali, furono intaccate dalla stessa nausea che precedentemente provai per il negazionismo Olocaustico. Nella ricerca ossessiva di una spiegazione razionale, finii in quel gruppo di ricercatori che indicano il Vaticano, la chiesa Cattolica e l'Ordine dei Gesuiti quali i reali agenti dei più importanti eventi mondiali. Anche questa però era una forma di ostinato rifiuto dell'amore di Gesù.


5 Confida nel Signore con tutto il cuore; e non appoggiarti alla tua propria comprensione. Proverbi, 3:5, trad. KJV


Come rimanevo invischiato nel cospirazionismo e nell'ossessione che la mia mente potesse trovare una soluzione razionale al male fondamentale del mondo, affondavo ancor di più nella depressione e nel disagio esistenziale. Orgogliosamente non accettavo l'idea che il male nel mondo fosse qualcosa che l'uomo non può eliminare, essendo lui stesso, con la sua caduta nella ribellione di Adamo ed Eva nel giardino dell'Eden, parte del e, soprattutto, la causa di tale male. Anarchica, Marxista, Nazista, Cospirazionista, differenti maschere sotto le quali nascondevo la filosofia evoluzionista con la quale continuavo a negare la causa del male nel mondo: la natura e l'origine spirituale dell'uomo, peccatore e dannato da Dio. Insomma non accettavo che il male nelle nostre vite avesse lo scopo di farci aprire gli occhi sulla nostra condizione miserabile e di conseguenza farci abbassare in umiltà e timore davanti a Dio, l'unico che può salvarci:


19 La tua stessa malvagità ti correggerà e la tua sconfitta ti rimprovererà: sappi dunque e guarda che è una cosa malvagia e amara, che hai abbandonato l'Eterno, il tuo Dio, e che il mio timore non è in te, dice il Signore Dio degli eserciti. Geremia, 2:19, trad. KJV


Come miliardi di altri esseri umani separati da Dio, rifiutavo di accettare il fatto che l'unica cosa che veramente importa è che io, per primo, non il mondo, avevo bisogno di essere salvato. Finalmente il sontuoso palazzo di vanità intellettuale costruito con le opere della mia mente e che serviva a distoglieva la mia attenzione dai miei  peccati, per concentrarla sui "problemi del mondo", si disintegrò.  La mia meschinità apparse completamente nuda di fronte ai miei occhi distruggendo la mia sicurezza. Ma tra la macerie e sopra di esse spuntava una Roccia, cioè Gesù, che i palazzi della mia vanità nascondevano ai miei occhi. Una Roccia che nessuna mano umana potrebbe smuovere tantomeno scalfire. Fu ad essa che mi aggrappai disperatamente: Gesù mi salvò, non io, non un altro essere umano. Egli mi salvò dandomi una una nuova, eterna vita, ed una nuova casa in Cielo.

 In seguito la mia attività da blogger cospirazionista diminuì fino a sparire del tutto. Dopo essermi sposato nelle Filippine con rito Battista nel giugno del 2015, reindirizzai la mia attività pubblica in Internet su temi Biblici e Creazionisti. Attualmente, a cadenza settimanale, teniamo uno "Study Bible" ovvero Studio della Bibbia, condotto da missionari Americani. Lo scopo è la testimonianza della parola di Dio agli Italiani e Sloveni di quest'area del Litorale, come contenuta nella Bibbia, confidando nella Sua promessa di preservare la Sua parola incorrotta fino alla Fine dei Tempi. Usiamo la King James Bible Authorized Version dell'anno 1611, nella quale la parola di Dio è preservata, e quale testo Italiano per la diffusione, una traduzione diretta in Italiano della King James oppire le traduzione di Giovanni Diodati del 1649 e successive edizione revisionate. Per la lingua Slovena abbiamo una recente stampa del Nuovo Testamento di Juri Dalmatin adattata alla parlata Slovena odierna.


Ho imparato diverse cose dalla mia vita e della mia esperienza biblica, sia nella mia interazione con la comunità locale che nei miei contatti con la comunità Filippina in Italia ed in patria. Potrei parlare dell'occulta religione idolatra presente nei gruppi radicali di ideologia rivoluzionaria di sinistra e destra. O della ritualità anti-Cristica nel mio passato di cantante ed esponente della musica punk hardcore e del movimento dei "Centri Sociali". Il seguire tali idolatrie mi portò a un profondo stato di sofferenza che cercai di esorcizzare con il labile conforto dei servizi di Salute Mentale, dove mi recai per trovare (inutilmente) quella vera pace nell'anima che soltanto la rinascita in Gesù può dare. Oppure al recente passato di "indagatore di misteri", quando mi affannavo a scoprire gli allineamenti occulti tra i luoghi di culto delle principali religioni presenti a Trieste. Credevo di mostrare qualcosa a qualcuno ma ciò era inutile perchè Gesù conosce già i segreti del cuore degli occultisti e satanisti.


Qualunque fosse stata la mia esperienza, essa può testimoniare la continua presenza del Dio Vivente e di come intervenne nella mia vita (e di mia moglie – quando si crede in Lui i miracoli non sono rari!) disseppellendomi dalle macerie della mia vita, e posso testimoniare  del disastro che nelle vite porta la separazione da Lui quando si adorano gli idoli che il principe di questo mondo offre per renderci ciechi. A Trieste e dintorni lo scorno ed il disprezzo per la Bibbia è una religione sociale. Se obbedite al Signore ben presto ve ne accorgerete perchè prima o dopo Satana, che manovra gli istinti della comunità, del gruppo, della società locale, li utilizzerà per cercherà di farvela pagare. Satana sa come muovere le moltitudini di anime perse attorno a voi per farvi il mobbing. Però Gesù sa già tutto questo! Invocate il suo nome, confessatelo apertamente con la vostra bocca, ed i demoni svaniranno immediatamente! Niente perciò è capace di far separare coloro che sono rinati in Cristo dall'amore di Dio. La durezza delle quotidiane prove e test che Dio sottopone nel sociale di una umanità ormai quasi completamente pagana o dedita al culto di un umanesimo pseudo-Cristiano, blasfemo ed idolatra, non fa che consolidare il legame con il proprio Creatore. Se siete nella disperazione in questa città, se vi sentite soli, isolati, perseguitati, non cedete, non date spazio a Satana e alle disperate filosfie pseudo-scientifiche della Religione Evoluzionista, o alle sirene dell'idolatria nazionalista. Satana è il primo che cerca di convincervi che non avete speranza. In Gesù e le schiere dei Suoi angeli avete già un invincibile protettore e l'unica speranza confermata nell'eterno! Con Lui sarete abbondantemente ricompensati, al di sopra di ogni vostra aspettativa:


10 Il ladro non viene, se non per rubare, uccidere e distruggere: io sono venuto affinchè abbiano la vita e che possano averla più abbondantemente. Giovanni 10:10, trad. KJV


20 Ora a colui che è capace di fare eccedendo abbondantemente sopra tutto ciò che chiediamo o pensiamo, secondo il potere che opera in noi, 21 A lui va la gloria nella chiesa di Cristo Gesù attraverso tutte le epoche, mondo senza fine. Amen. Efesini, 3:20-21, trad. KJV

Tuesday, April 24, 2018

"Quando la chiamata viene da lassù" - storia di un inno Biblico [video]

    

Video sopra - Bill & Gloria Gaither - When the Roll Is Called Up Yonder [Live];URL: https://youtu.be/_LjZfjuOASs


When the roll is call up yonder, ovvero: Quando la chiamata viene da lassù.  La canzone parla di una chiamata, un appello che viene da lassù. Viene dal Cielo, quando il Libro della Vita sarà aperto e ad uno ad uno i nomi di ogni uomo e donna saranno chiamati per vedere se sono presenti nel Libro.

Siamo nel 1881 a Williamsport, Pennsylvania. James Milton Black era un bravo musicista e serio educatore Cristiano in una chiesa Metodista Episcopale dove conduceva la Scuola della Domenica, brevi corsi Biblici alla Domenica mattina specialmente per i giovani.

James Milton incontrò una giovane quattordicenne, figlia di un alcolista. La invitò alla Sunday School che iniziò a frequentare. Un giorno però, al momento dell'appello, quando ogni scolaro, chiamato per nome, ripeteva un suo verso della Bibbia preferito,  la sua voce mancò. In quei tempi il peso dell'insegnamento Biblico era veramente sentito, e James si preoccupò molto per la sua assenza.

James Milton Black si sentiva completamente coinvolto nel destino eterno di quella ragazza con una vita difficile: la responsabilità di fronte a Dio era qualcosa che non era oggetto di scherzi. Egli andò a casa sua e la trovò malata di polmonite. A quel tempo, senza antibiotici, significava vincere un biglietto di sola andata per il cimitero. L'articolo che sto citando continua:

    "Quando James Milton Black tornò a casa, sua moglie vide subito che era profondamente turbato, le lacrime gli riempirono gli occhi quando entrò per il cancello. Ora si sedette al suo piano e in pochi minuti scrisse le parole e compose una canzone che è familiare alla maggior parte dei frequentatori di chiese americane: "Quando la chiamata viene da lassù".
.......
La chiamata all'appello di ogni Domenica mattina  era l'ombra di quella Chiamata che verrà per tutti. Se quella ragazzina non avesse ricevuto Gesù nel suo cuore, quanto straziante sarebbe stato vedere che il suo nome non era scritto nel Libro della Vita? Un peso insopportabile per James Milton. Questi erano veri Cristiani, questo era vero amore. L'unico amore, quello in nome di Gesù. Il resto è solo istinto possessivo animale velato da ipocrisia umana. Ma lasciamo le ultime parole all'articolo citato:

    "Egli cercò di trovare una canzone che si adattasse al pensiero di una chiamata celeste, ma non fu in grado di individuarne una. Una voce interiore sembrava dire: "Perché non ne scrivi una". E questo è quello che fece:

         Quando suonerà la tromba del Signore, e il tempo non ci sarà più
         E il mattino si spezza, eterno, luminoso e giusto;
         Quando i salvati della terra si raduneranno sull'altra sponda,
         E la chiamata viene da lassù, io sarò lì.

         Quando la chiamata viene da lassù,
         Quando la chiamata viene da lassù,
         Quando la chiamata viene da lassù,
         Quando la chiamata viene da lassù, ci sarò.


    "Ho suonato la musica proprio come si trova oggi nei libri degli inni, nota per nota, e non ho mai avuto il coraggio di cambiare una singola parola o una nota della canzone", disse.

    Pochi giorni dopo, ebbe la triste opportunità di spiegare in pubblico come  arrivò a scrivere la canzone quando fu cantata al funerale della ragazza la cui assenza all'appello gliela aveva ispirata.".
......
Nella nostra abominevole vantià intellettuale, di piccoli insetti arroganti, pretendiamo di accusare Dio per il male nel mondo che noi invece ogni giorno moltiplichiamo e, dove non c'è, generiamo. I scettici lo sapranno soltanto in quel giorno, quando il loro nome sarà chiamato da lassù ma invano sarà cercato nel Libro, del perchè Dio decise di fermare la vita di quella ragazza in questo mondo. I milioni di persone invece che ascoltando questa canzone si commuovono per la grazia ricevuta da Gesù, lo sanno già, e sanno che un giorno la incontreranno assieme a Gesù. 


11 E vidi un gran trono bianco e colui che sedeva su di esso, dal cui volto la terra e il cielo fuggirono; e non fu trovato posto per loro.

12 E vidi i morti, piccoli e grandi, stare dinanzi a Dio; e i libri furono aperti: e fu aperto un altro libro, che è il libro della vita: e i morti furono giudicati da quelle cose che furono scritte nei libri, secondo le loro opere.

13 E il mare restituì i morti che erano in esso; e la morte e l'inferno consegnarono i morti che erano in loro: e furono giudicati ciascuno secondo le loro opere.

14 E la morte e l'inferno furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la seconda morte.

15 E chiunque non fu trovato scritto nel libro della vita fu gettato nello stagno di fuoco.

Rivelazione (Apocalisse), 20:11-15, trad. KJV.

 *   *   *
 L'articolo citato dal sito Christianity.com si trova alla pagina:
https://www.christianity.com/church/church-history/timeline/1801-1900/james-milton-black-wanted-his-name-on-gods-roll-11630502.html

Il testo integrale scritto da James Milton Black è alla pagina:
https://hymnary.org/text/when_the_trumpet_of_the_lord_shall_black

1 When the trumpet of the Lord shall sound,
and time shall be no more,
and the morning breaks, eternal, bright and fair;
when the saved of earth shall gather
over on the other shore,
and the roll is called up yonder, I'll be there.


Refrain:
When the roll is called up yonder,
when the roll is called up yonder,
when the roll is called up yonder,
when the roll is called up yonder, I'll be there.

2 On that bright and cloudless morning
when the dead in Christ shall rise,
and the glory of his resurrection share;
when his chosen ones shall gather
to their home beyond the skies,
and the roll is called up yonder, I'll be there. [Refrain]


3 Let us labor for the Master
from the dawn till setting sun,
let us talk of all his wondrous love and care;
then when all of life is over,
and our work on earth is done,
and the roll is called up yonder, I'll be there. [Refrain]
--------------------------------------------------------------------

Saturday, April 21, 2018

Meta finale della filosofia Evoluzionista: Follia. [articolo ICR]

Non ci credete? Eppure qua e la nei documentari 'scientifici' che vengono trasmessi da canali 'altamente' scientifici quali FOCUS, la follia è già presente. OK, ora devo andare e lasciarvi. La mia padella mi sta chiamando perchè i bastoncini di pesce (stickfish) si stanno bruciando. No, non è dotata di un circuito integrato vocale con sensore termico, è proprio una comunissima, vecchia padella a Teflon analogica. Voi piuttosto date un'occhiata a questo articolo e capirete perchè l'immaginazione del cuore degli uomini non è soltanto malvagità continua.....

  5 E il Signore, veggendo che la malvagità degli uomini era grande in terra; e che tutte le immaginazioni de’ pensieri del cuor loro non erano altro che male in ogni tempo, Genesi 6:5, GDB

.....è pure follia continua - un estratto di un articolo apparso sul sito della Institute for Creation Research:


"......L'origine della vita e l'origine della coscienza sono senza dubbio le due cose più difficili da spiegare per gli evoluzionisti. Devono insistere sul fatto che la vita in qualche modo provenga da sostanze chimiche non viventi, anche se l'evidenza sprimentale per questo è pari a Zero.2

 
Un altro enigma naturalistico è che se gli umani non sono altro che macchine materiali e biologiche, perché sono autocoscienti? E se gli umani sono solo macchine biologiche, perché le altre macchine come i personal computer non hanno coscienza? Alcuni evoluzionisti pensano di avere una risposta: un personal computer è cosciente. E non solo i personal computer, ma tutto il resto dell'universo! Questa credenza, chiamata panpsichismo, sostiene che la coscienza è una caratteristica fondamentale della materia stessa, non solo qualcosa che gli umani posseggono. Secondo il panpsichismo, tutto ha un livello rudimentale di coscienza, anche le singole particelle.Se questo fosse vero, allora un oggetto autocosciente potrebbe forse muoversi di sua spontanea volontà al di fuori di qualsiasi influenza esterna. Incredibilmente, questo è ciò che alcuni scienziati stanno effettivamente suggerendo. L'astronomo e fisico Gregory Matloff ha teorizzato che alcune stelle possono consapevolmente modificare i loro movimenti. Due dei meccanismi che ha proposto per questo sono getti di materiale che una stella emette espressamente in una sola direzione e, non scherzo, una forza psicocinetica! 3
Il moderno panpsichismo Evoluzionista è una conferma della verità di Dio. La scienza contro la parola di Dio è idolatria della propria immaginazione:
3 E se ne andò e servì altri dei, e li adorò,  il sole, o la luna, o una qualsiasi delle schiere del cielo, ciò che io non ho comandato; Deuteronomio 17:3, trad. KJV.

 Evolutionary Mysticism and the End of Science
BY JAKE HEBERT, PH.D. *  | FRIDAY, MARCH 30, 2018  

http://www.icr.org/article/10552/
---------------------------------------          

Friday, April 20, 2018

Scuola Italiana: l'Evoluzionismo continua ad orinare contro il Tornado dell'evidenza Creazionista


"...Perché i video dei bulli di Lucca parlano di noi e di quello che la scuola non è più capace di fare
Aumenta il numero di studenti che aggrediscono e si prendono gioco dei loro docenti. Ma il problema non sono né la morale, né le regole. Serve un'educazione della persona
di Mario Leone

19 Aprile 2018 alle 21:09

https://www.ilfoglio.it/scuola/2018/04/19/news/perche-i-video-dei-bulli-di-lucca-parlano-di-noi-e-di-quello-che-la-scuola-non-e-piu-capace-di-fare-190503/?refresh_ce 


Contrariamente a ciò che si pensa, i recenti tristi fatti di bullismo avvenuti in una scuola Italiana, sono un successo, sono il coronamento di secoli di indottrinamento Evoluzionista. 
Come al solito assistiamo ad un riflesso automatico, il Goebbelsiano "mettersi la mano sulla fondina", consistente in tonnellate di Excusatio non petita, accusatio manifesta ("Scusa non richiesta, accusa manifesta") di dichiarazioni quali " ma queste cose sono sempre avvenute!", "anche una volta i professori venivano presi di mira!" e così via. 
Un festival dell'ipocrisia: personalmente mi ricordo dell'autorità severa del maestro/professore, senza eccezioni lungo tutta la mia carriera scolastica di circa quindici anni.  Nell'articolo di sopra poi l'ipocrisia raggiunge il culmine quando si afferma che .... 


"Il bullismo sui professori è sempre esistito. Tutti noi abbiamo avuto dei docenti nelle cui ore succedeva di tutto. Forse con modalità meno esplicite. Sino a vent’anni fa i cellulari non potevano documentare certe scene e i social non erano così utlizzati. E qui, forse, sta il primo punto."

STOP. Fermi tutti. Dove abbiamo già sentito una tale dichiarazione di fede cieca? Si, non di Praga, cieca proprio con la "i", in Inglese: "blind faith". 
Ma sono proprio i perpetratori di atti di bullismo, ed anche le loro vittime ad essere stati indottrinati da una tale falsità ipocrita, migliaia di volte. Quei bulli, il professore, i compagni vittime e spettarori, le Forze dell'Ordine, le famiglie, le autorità dello stato e della "Chiesa", alzi la mano chi ha qualche volta avuto la possibilità di evadere dall'indottrinamento religioso Evoluzionista che soffoca ogni neurone cerebrale di ogni abitante della nazione dalla culla alla bara. 

Non riuscite ancora a capire? Cerchiamo allora di modificare il paragrafo giornalistico di cui sopra, in modo che i vostri occhi possano vedere finalmente la luce:

"L'evoluzione mediante la selezione naturale è sempre esistita. Tutti noi abbiamo avuto dei progenitori comuni a cui succedeva di tutto. Forse con modalità meno esplicite. Milioni di anni fa i cellulari non potevano documentare certe scene quali la nascita della prima cellula dal brodo primordiale o gli ultimi cinquecento milioni di anni nei quali l'Evoluzione è progredita nel sangue e con gli artigli e i social non erano così utlizzati. E qui, forse, sta il primo punto."

Non vi può essere una più splendida occasione in cui la menzogna, che è il cuore dell'Evoluzionismo e del "Tempo Profondo", appaia in tutta la sua brutale, laida ed abominevole mostruosità anti-Cristica. Nessuno potrà mai documentare nessuna cellula primordiale che nasce dalla calda fanghiglia, tanto meno nessuno potrà dimostrare che i milioni e  miliardi di anni siano realmente esistiti o che il Nulla generi Qualcosa (ovvero chiamato, per le masse indottrinate, Big Bang o Grande Botto, un termine sarcastico con cui sir Fred Hoyle liquidò questa sciocchezza filosofica). MA, nonostante questo, il Culto Evoluzionista impone a tutti, dall'asilo all'Università per la terza età,  la Fede Cieca nel dio Fango, che avrebbe generato questo universo dal Nulla, la vita da brodaglia chimica bombardata da fulmini e la 'civiltà'  dell'Homo Sapiens quale prodotto di oltre cinquecento milioni di sangue ed artigli (dal Cambriano al Quaternario A.D. 2018), SENZA uno straccio di evidenza, anzi, con il tornado della realtà fisica di questo mondo (Legge di Casualità e Seconda legge della Termodinamica), potentemente soffiante contro. Vi è un detto popolare volgare, ma efficace, sui 'coraggiosi eroi' i quali, in presenza di poderosi venti, credono che le proprie urine seguiranno non la legge dei fluidi gassosi, ma quella della propria vanità intellettuale (per chi non abbia ancora capito: "orinare contro-vento").

Per decenni avete lavato il cervello ai giovani, nella scuola, nel divertimento, nella cultura e nello svago, che.... "la Bibbia è solo una raccolta di fantasie mitologiche",.... che.... "oggi nessuno crede più nelle sciocchezze di un Adamo ed Eva",..... che... "la Scienza ha dimostrato che la terra ha quattro miliardi di anni"..... che...... "dopo la morte non ci si deve preoccupare perchè dopo c'è il nulla e nessun Dio vi giudicherà", .....oppure che...."non c'è peccato che non possa essere scontato nel Purgatorio, poi tutti vanno in Paradiso"..... Con il bullismo oggi raccogliete quanto avete seminato, una società dove il timore di Dio è sostituito dall'intimorire il prossimo per sentirsi un dio (bullismo). Quei bulli hanno perfettamente imparato la filosofia Evoluzionista: se siamo nati dal fango, e nessun Dio creatore esiste, allora nessuna morale divina esiste, e la morale è relativa, relativa alla mia sopravvivenza. 
Eccezione: il 'Dio' Cattolico, che ha fatto estinguere il popolo di Israele per soppiantarlo con quello di "Gesù" (cioè del Papa, ma sappiamo che per i culti delle chiese-stato, Cattoliche, Ortodosse, ecc., Gesù è soltanto il prestanome dell'apice evolutivo teologico, il prete).

Oggi il vento della realtà, ma consideratelo pure il vento di Dio, sta sbattendo in faccia ad una nazione apostata la sua abominevole ipocrisia:

11 In quel tempo si dirà a questo popolo e a Gerusalemme, Un vento secco degli alti luoghi nel deserto verso la figlia del mio popolo, non per rinfrescare, né per pulire, Geremia 4:11, trad KJV

Ha ben scritto quello che doveva scrivere l'articolista. Egli non ha fatto altro che dare voce all'ipocrisia nazionale e ai milioni di.... "queste cose sono sempre successe".  Lo Spirito Santo, citando Proverbi 26:11, ha già puntato il dito contro questi ipocriti: 

22 Ma a loro è accaduto secondo il vero proverbio, Il cane si rivolge di nuovo al suo stesso vomito; 2 Pietro 2:22, trad KJV.
-------------------------------------

Friday, March 30, 2018

COSA COMPIE LA MORTE E RESURREZIONE DI GESU' [articolo AiG]


Video sopra - My hope is built on nothing less (titolo originale dell'inno: The solid rock; vedi liriche tradotte dopo l'articolo sottostante) - URL: https://youtu.be/DWdNgXSd46Y

Cosa compie la morte di Gesù?
di Stacia McKeever, 1 settembre 2006;  30 marzo 2018

URL: https://answersingenesis.org/jesus-christ/crucifixion/what-does-jesus-death-accomplish/

Se Gesù ha subito la punizione per la morte per nostro conto, perché moriamo ancora?


Considera ancora quanto segue:

     I nostri peccati vengono allontanati da noi tanto quanto l'Occidente è separato dall'Oriente (Salmo 103: 12).
     Siamo liberati dalla legge del peccato e della morte (Romani 8: 1-4), eppure continuiamo a peccare (Paolo ha raccontato la sua lotta in Romani 7).
     Gesù "ha portato i nostri dolori e portato le nostre pene" (Isaia 53: 4), eppure molti continuano a soffrire di malattie orribili anche dopo aver ricevuto il dono della vita eterna.
     Il regno di Dio è uno di giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo (Romani 14:17), tuttavia continuiamo a piangere e proviamo un grande dolore.

Perché? Quando riceviamo il pieno adempimento di queste promesse?


Alla fine dei suoi atti creativi, Dio dichiarò la sua creazione completata "molto buona" (Genesi 1:31). Ha dato agli animali e agli umani piante da mangiare (Genesi 1: 29-30). Il Creatore promise ad Adamo che se avesse disobbedito al comando di non mangiare dall'Albero della Conoscenza del Bene e del Male, sarebbe sicuramente morto (Genesi 2: 15-17). Questo, infatti, è successo dopo che Adam ha disobbedito; Adamo ed Eva sarebbero ora tornati alla polvere da cui erano stati formati (Genesi 3:19). In un atto di misericordia, Dio li ha mandati dal Giardino dell'Eden in modo che non avessero vissuto per sempre nel loro stato peccaminoso (Genesi 3: 22-23) nella creazione ora corrotta (Genesi 3, Romani 8: 18-22).

Una soluzione temporanea

La prima morte di un  animale è avvenuta quando Dio ha fatto delle pellicce per coprire Adamo ed Eva (Genesi 3:21). Per tutto il resto dell'Antico Testamento, segue questo schema di espiazione per i peccati: morte fisica di un animale perfetto (cioè senza difetto o macchia) a nome del peccatore (sebbene il sangue di questi tori e capre non potesse togliere i peccati (Ebrei 10: 4)). Questo schema è culminato nella cosa reale (che Dio aveva promesso all'inizio - Genesi 3:15) - la morte fisica dell'Agnello perfetto di Dio sulla Croce per conto del suo popolo. Gesù morì: fu separato dal Padre e morì come morte fisica, proprio come fece il primo Adamo. Ma Gesù resuscitò dalla morte (1 Corinzi 15: 20-22), qualcosa che Adamo non poteva fare.


Quando riceviamo il dono gratuito della vita eterna, siamo passati dalla morte alla vita (Giovanni 5:24). Ma poiché l'intera creazione sta ancora soffrendo per la schiavitù della decomposizione e continuerà a gemere fino al giorno della redenzione (Atti 3:21), moriamo ancora fisicamente per liberarci dei nostri corpi mortali pieni di peccato. Come disse Paolo, carne e sangue non possono ereditare il regno di Dio (1 Corinzi 15: 50-53), sebbene siamo già eredi di Dio (Romani 8:17); dobbiamo liberarci dei nostri corpi che sono morenti per ereditare la vita eterna. Finché Cristo non ritorna e porta i nuovi cieli e la nuova terra, la morte fisica è, per coloro che credono, la loro entrata nella vita eterna con il Creatore, nei loro corpi liberi dalla maledizione (1 Corinzi 15: 35-58). Anche se moriamo ancora, Gesù ha rimosso il "pungiglione" della morte per i suoi figli (1 Corinzi 15: 54-57) con la promessa della vita eterna. Chi rifiuta la libera offerta della vita eterna morirà la seconda morte (Apocalisse 2:11, 20: 6, 14, 21: 8). La morte fisica è il modo misericordioso che Dio ci ha dato per passare alla sua presenza, invece di vivere per sempre nel nostro stato peccaminoso con corpi pieni di peccato che soffrono da 6.000 anni la Maledizione. La morte sostitutiva di Cristo tolse ai credenti la Maledizione del peccato, consentendo la loro continua santificazione per tutta la loro vita qui sulla terra, ma dobbiamo ancora subirne le conseguenze (ad es. Morte, malattia, dolore) del nostro peccato. 

Restaurato?

Se, come alcuni suggeriscono, la terra e la sua documentazione fossile, che è un record di morte fisica, di malattia (tumori cancerosi sono stati trovati in alcuni fossili animali, inclusi i dinosauri) e di  carnivorismo, ha milioni di anni, allora la morte fisica non è la punizione per il peccato come Genesi 3 mostra essere. La morte sarebbe stata una parte del mondo da prima che gli umani apparissero sulla scena, e quindi, prima che gli umani peccassero. Dio non avrebbe avuto motivo di condannare a morte Adamo ed Eva (Genesi 2:17, 3: 19-24), poiché alla fine sarebbero comunque morti. Inoltre, Gesù non avrebbe avuto motivo di subire un'orribile morte fisica, poiché la morte avrebbe fatto parte della "buona" creazione di Dio. Nello scenario dei "milioni di anni", la morte non è più l'"ultimo nemico" (1 Corinzi 15:26) da conquistare, ma una parte molto naturale e buona della creazione di Dio.


Inoltre, coloro che hanno ricevuto il dono gratuito della vita eterna attraverso la morte e la risurrezione di Gesù Cristo hanno la promessa che la creazione sarà "restaurata" nel suo originale stato "molto buono" (Atti 3:21, Romani 8: 20- 22; Rivelazione 21: 4, Apocalisse 22: 3). Se la creazione originale fosse piena di malattie, dolore, sofferenza e morte, dov'è la speranza in questa promessa? Per quale motivo Gesù è morto e risorto, se non altro per offrirci una promessa di restaurazione come era (e com'è ora) un mondo pieno di violenza, morte e sofferenza? Invece, noi che abbiamo ereditato la vita eterna attendiamo con ansia la Risurrezione, quando i nostri corpi pieni di malattia e pieni di malanni saranno scambiati per corpi gloriosi pieni di vita, quindi sconfiggendo la morte (1 Corinzi 15). Nei nuovi cieli e sulla terra, avremo di nuovo accesso all'Albero della Vita (Rivelazione 2: 7; Rivelazione 22: 1-5). In questo nuovo paradiso, non peccheremo più (la nostra santificazione è completa), non piangeremo, non sentiremo dolore o patiremo malattie debilitanti; non sperimenteremo la seconda morte.

Inoltre, il futuro includerà un cambiamento nel regno animale, per riportarli al loro stato originario di consumo di vegetazione (Isaia 11: 6-9). Se gli animali erano stati carnivori sin dall'inizio (indicato da un repertorio fossile di milioni di anni pieno di prove del carnivorismo), la futura restaurazione non è tale - è solo uno status quo.

In questo restauro finalmente realizziamo il completo adempimento di tutte le promesse di Dio ai suoi figli e vediamo, in pienezza, con tutti i credenti di tutti i tempi, la grande opera compiuta da Gesù Cristo.


The Solid Rock - La Solida Roccia (Gesù)

 La mia speranza è costruita su niente di meno
         Del sangue e della giustizia di Gesù;
         Non oso affidarmi al telaio più dolce,
         Ma si appoggia interamente al nome di Gesù.
             Ritornello:
             Su Cristo, la solida roccia, io sto;
             Tutto il resto è sabbia che affonda,
             Tutto il resto è sabbia che affonda.
         Quando l'oscurità vela la Sua bella faccia,
         Riposo sulla Sua grazia immutabile;
         In ogni burrasca alta e tempestosa,
         La mia ancora tiene dentro il velo.
         Il Suo giuramento, la Sua alleanza, il Suo sangue
         Sostienimi nella piena inondazione;
         Quando tutto intorno alla mia anima cede,
         Lui allora è tutta la mia speranza e resta.
         Quando verrà con il suono della tromba,
         Oh, che io possa essere trovato in Lui
         Vestito nella Sua giustizia da solo,
         Senza colpa stare davanti al trono.

----------------------------------



Thursday, March 29, 2018

La "Pasqua" (giorno della Resurrezione) è malvista tra i Cristiani.

 0 commenti 20180510 1942

Basta fare una comparazione con il Natale. Ascolti qualche radio Cristiana fondamentalista online (USA) e per settimane senti esclusivamente programmazione Natalizia (Joy to the world, etc.). Una totale atmosfera natalizia. Poi arriva la ''Pasqua'', cioè il giorno della Resurrezione: praticamente al suo approssimarsi quasi neanche te ne accorgi.
E' il giorno della Resurrezzione la più importante celebrazione Cristiana. Che Gesù sia venuto al mondo, non è una cosa tanto speciale. Anche io sono venuto al mondo. Ognuno è venuto al mondo. Gesù però è risuscitato dalla morte. Finora nessuno, a parte Lui, lo ha fatto. Ma sembra che ciò sia indifferente agli umani 'Cristiani'. Forse perchè nell'esaltare che Gesù "è nato", credono di abbassarlo alla propria normalità. Ed abbassandolo a se stessi ci si può illudere che le proprie vite siano già 'sante' e che non ci meritiamo l'Inferno. Povero Gesù, a nessuno ormai gli frega che Egli è risorto. Non c'è dubbio che l'Italia sia un paese già Mussulmano. Senza bisogno di invasioni o immigrati.